Addizionale regionale all’IRPEF: risoluzione MEF

Con Risoluzione 1 febbraio 2022, n. 2/DF, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha fornito chiarimenti in merito alle conseguenze  sull’addizionale regionale, derivanti dalla rimodulazione degli scaglioni IRPEF prevista dalla Legge di Bilancio 2022. 
Il comma 5, art. 1, Legge n. 234/2021 ha disposto che il termine di modifica delle aliquote dell’addizionale regionale è differito dal 31 dicembre 2021 al 31 marzo 2022.
Alla luce del mutato quadro normativo, le regioni che:

  • intendono mantenere l’applicazione dell’aliquota unica dell’addizionale, non sono tenute ad assolvere gli adempimenti prescritti dalla Legge n. 234/2021 e devono procedere, entro il 13 maggio 2022, all’inserimento dei dati rilevanti per la determinazione del tributo nell’applicazione disponibile nell’Area riservata del Portale del Federalismo fiscale www.portalefederalismofiscale.gov.it;
  • hanno già modificato la disciplina dell’addizionale regionale con propria legge, entro il 31 dicembre 2021, ovvero prima dell’approvazione dell’attuale Legge di Bilancio 2022, dovranno approvare e pubblicare sul bollettino ufficiale della Regione, entro il 31 marzo 2022, una nuova legge che disponga l’articolazione delle aliquote dell’addizionale regionale all’IRPEF in linea con i nuovi scaglioni di reddito dell’IRPEF. 

Fonte SEAC spa