Approvazione del nuovo Modello MUD

Il D.P.C.M. 17 dicembre 2021, pubblicato in Gazzetta Ufficiale 21 gennaio 2022, n. 16, sostituisce integralmente il Modello Unico di Dichiarazione ambientale (MUD), ossia la comunicazione che enti e imprese presentano, ogni anno, indicando quanti e quali rifiuti hanno prodotto e/o gestito durante il corso dell’anno precedente.
Il modello MUD 2022, relativo al 2021, va presentato entro il 21 maggio 2022 (120 giorni dalla data di pubblicazione del Decreto).
Il nuovo modello contiene le seguenti novità:

  • sono stati aggiornati tutti i riferimenti normativi relativi al D.Lgs. n. 116/2021;
  • nella Sez. Anagrafica figura la nuova scheda “Riciclaggio“;
  • è stata modificata la Comunicazione dei rifiuti urbani;
  • tra i soggetti tenuti alla presentazione e compilazione della Comunicazione Rifiuti Urbani, sono stati inseriti i soggetti che si occupano della raccolta di rifiuti urbani conto terzi presso le utenze non domestiche che dovranno compilare alcune parti della Comunicazione; in particolare il “modulo RT-non Pub” (rifiuti raccolti al di fuori del servizio urbano di raccolta) allegato alla scheda RU;
  • la scheda “CG- costi di gestione” della Comunicazione Rifiuti Urbani è stata revisionata per garantire una maggiore facilità nella compilazione: in particolare è stata data la possibilità di inserire valori con tre cifre decimali e di inserire valori negativi ad alcune voci.

Il MUD va presentato per ogni unità locale alla Camera di Commercio competente per territorio.

Fonte SEAC spa