Pubblicata la Circolare sui Piani di risparmio a lungo termine

Con Circolare 29 dicembre 2021, n. 19, l’Agenzia delle Entrate ha fornito alcune indicazioni, sulla disciplina dei Piani di risparmio a lungo termine (PIR) alla luce delle modifiche, apportate alla disciplina dal Decreto fiscale collegato alla Legge di Bilancio 2020 (D.L. n. 124/2019), dal Decreto Rilancio (D.L. 34/2020) e dalla Legge di Bilancio 2021 (Legge n. 178/2020), 
Tra i chiarimenti forniti si segnalano i seguenti:

  • il regime dei PIR e il regime fiscale degli investimenti in start-up e in Pmiinnovative non sono alternativi e possono quindi essere applicati insieme;
  • le quote di S.r.l. possono rientrare tra gli investimenti oggetto di agevolazione nei Piani ordinari solo se offerte al pubblico;
  • non vi sono limitazioni per le quote detenute nei Piani alternativi (cioè quelli costituiti a partire dal 19 maggio 2020).

Fonte SEAC spa