Agevolazione “prima casa” under 36: Legge di Bilancio 2022 (bozza)

La bozza della Legge di Bilancio 2022 proroga al 31 dicembre 2022 le agevolazioni di cui all’articolo 64, commi da 6 a 11, D.L. 25 maggio 2021, n. 73 (c.d. “Decreto Sostegni-bis”), introdotte per favorire l’autonomia abitativa dei “giovani” per l’acquisto della “prima casa“.
In particolare, per gli atti stipulati entro il 31 dicembre 2022, a favore di soggetti che non hanno ancora compiuto 36 anni di età e con un valore ISEE non superiore a €40.000 annui, è previsto l’esonero dal pagamento:

  • dell’imposta di registro;
  • dell’imposta ipotecaria;
  • dell’imposta catastale.

Si evidenzia, inoltre, che così come disposto dall’art. 64, commi 7 e 8, D.L. n. 73/2021:

  • in caso di acquisto della “prima casa” soggetto ad IVA, viene riconosciuta un’agevolazione, sotto forma di credito d’imposta, di ammontare pari all’IVA corrisposta;
  • finanziamenti erogati per l’acquisto, la costruzione e la ristrutturazione di immobili ad uso abitativo, al ricorrere dei predetti requisiti soggettivi e oggettivi, sono esenti dall’imposta sostitutiva delle imposte di registro, di bollo, ipotecarie e catastali e delle tasse sulle concessioni governative.

Fonte SEAC spa