Niente IRAP per l’artista assistito da agenti o società organizzatrici di eventi: Cassazione

Con Ordinanza 5 novembre 2021, n. 31921, la Corte di Cassazione ha chiarito che l’artista che si avvale, per lo svolgimento della propria professione, di un agente o di una società organizzatrice di eventi, non è soggetto ad IRAP.
Secondo la Corte, infatti, si può presumere che il contribuente che svolge un’attività artistica faccia affidamento esclusivamente sulle proprie capacità professionali. È pertanto insufficiente, ai fini del presupposto impositivo dell’autonoma organizzazione, il fatto che si avvantaggi della collaborazione di un agente o una società organizzatrice di spettacoli.

Fonte SEAC spa