Avvisi di addebito INPS: rimane il termine ordinario dei 60 giorni

Con Messaggio 24 novembre 2021, n. 4131, l’INPS ha comunicato che gli avvisi di addebito con valore di titolo esecutivo emessi dall’Istituto non usufruiscono dell’estensione del termine previsto dall’art. 2, D.L. 21 ottobre 2021, n. 146.  
La norma, che prevede che per le cartelle notificate dall’Agente della riscossione dal 1° settembre 2021 al 31 dicembre 2021 il pagamento possa avvenire fino a 150 giorni dalla notifica senza applicazione di ulteriori somme, si riferisce unicamente a tale casistica. 
Pertanto, in base anche alle indicazioni fornite dal MEF e dal Ministero del Lavoro, agli avvisi di addebito di cui all’art. 30, D.L. n. 78/2010, continua ad applicarsi l’ordinario termine di 60 giorni per il pagamento, previsto dall’art. 25, comma 2, D.P.R. n. 602/1973. 

Fonte SEAC spa