Accollo del debito d’imposta: Provvedimento

Con Provvedimento 24 settembre 2021, l’Agenzia delle Entrate, in attuazione dell’articolo 1, D.L. n. 124/2019,  ha definito le modalità di esecuzione dell’accollo del debito d’imposta altrui nonché del recupero degli importi dovuti e dell’irrogazione delle sanzioni in capo all’accollante e all’accollato.
In particolare, il Provvedimento in oggetto precisa che:

  • il pagamento del debito d’imposta dell’accollato dev’essere effettuato unicamente tramite il modello F24, da presentare esclusivamente attraverso i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate;
  • la delega di pagamento sarà rifiutata se presentata con modalità diverse e se vengono utilizzati in compensazione i crediti dell’accollante;
  • versamenti effettuati in violazione delle modalità individuate dall’Agenzia delle Entrate si considerano come non avvenuti

Ai fini della compilazione del modello F24 per la delega, sarà necessario indicare nella sezione “Contribuente”:

  • nel campo “Codice fiscale”, il codice fiscale dell’accollato, soggetto passivo del rapporto tributario e debitore originario;
  • nel campo “Codice fiscale del coobbligato, erede, genitore, tutore o curatore fallimentare”, il codice fiscale dell’accollante, soggetto che effettua il versamento in luogo dell’accollato, insieme al codice che sarà individuato con successiva risoluzione.

Fonte SEAC spa