Differito a settembre il saldo 2020 e l’acconto 2021 dei contributi previdenziali: Messaggio INPS

Con Messaggio 27 luglio 2021, n. 2731, l’INPS ha comunicato che, sulla base del parere del Ministro del Lavoro e delle politiche sociali, la proroga dei versamenti derivanti dalle dichiarazioni dei redditi prevista dall’art. 9-ter, D.L. n. 73/2021 si estende anche ai contributi previdenziali INPS dovuti:

  • dagli iscritti all’IVS;
  • dai professionisti iscritti alla Gestione Separata INPS.

Sono quindi differiti al 15 settembre 2021 (senza maggiorazione dello 0,40%), i versamenti delle somme dovute dai soggetti sopra indicati a titolo di saldo per l’anno d’imposta 2020 e di primo acconto 2021.
L’Istituto ricorda che per gli iscritti all’IVS la prima rata dei contributi fissi relativa all’anno 2021, con scadenza originaria al 17 maggio 2021, è prorogata, come precisato dalla Circolare n. 85/2021, al 20 agosto 2021
Nel Messaggio l’INPS non fa alcun riferimento al Decreto che prevede l’esonero dal versamento per i contributi fissi degli iscritti a IVS e primo acconto 2021 per iscritti GSI che dovrebbe essere in pubblicazione nella G.U. nei prossimi giorni; si ritiene che, a seguito dell’emanazione di tale Decreto, l’Istituto dovrà fornire ulteriori precisazioni sulle scadenze previste.

Fonte SEAC spa