Illegittima la notifica dell’avviso senza ricerche nel Comune: Cassazione

Con Sentenza 24 giugno 2021, n. 18061, la Corte di Cassazione ha chiarito che la notifica dell’avviso tributario è illegittima se il messo determina l’irreperibilità assoluta del contribuente senza aver eseguito una ricerca nel Comune.
In particolare, la Suprema Corte ha specificato che la notificazione dell’avviso tributario di cui all’art. 60, D.P.R. n. 600/1973 è da compiersi:

  • seguendo la disciplina contenuta nell’art. 140 C.p.c. nel caso in cui residenza e indirizzo del destinatario dell’avviso siano noti, ma non sia stato possibile consegnare l’avviso a causa dell’assenza o irreperibilità del destinatario;
  • seguendo la disciplina contenuta del citato art. 60, nel caso in cui vi sia irreperibilità assoluta del destinatario, essendo egli “sconosciuto all’indirizzo indicato”.

Pertanto, nel caso di specie, il messo, prima di optare per una delle suddette ipotesi, è tenuto a verificare che il trasferimento non si riduca in un semplice mutamento di indirizzo nello stesso Comune.

Fonte SEAC spa