Differimento versamenti Inps per aziende agricole, della pesca e dell’acquacoltura

Con Messaggio 11 giugno 2021, n. 2263, l’INPS ha fornito indicazioni in merito all’esonero contributivo previsto agli articoli 16 e 16-bis, D.L. n. 137/2020, rivolto alle aziende appartenenti alle filiere agricole, della pesca e dell’acquacoltura che svolgono le attività identificate dai codici ATECO di cui all’allegato 3 del medesimo Decreto, ed al differimento delle scadenze di versamento della relativa contribuzione al definirsi della procedura di esonero. 
In particolare viene comunicato che le scadenze dei versamenti relativi alla contribuzione afferente il periodo compreso tra il 1° novembre 2020 ed il 31 gennaio 2021 sono differite alla definizione degli esiti della domanda di esonero.
Tale differimento delle scadenze dei versamenti afferisce tutti contribuentidatori di lavoro e lavoratori autonomi in agricoltura che possono potenzialmente accedere al predetto esonero.

Fonte SEAC spa