Dichiarazione IMU e versamento prima rata: FAQ del MEF

In data 8 giugno 2021, il MEF ha pubblicato sul proprio sito web alcune Faq, fornendo chiarimenti sugli adempimenti dichiarativi relativi all’IMU in caso di esenzioni previste in relazione all’emergenza Covid-19 e al calcolo dell’importo relativo alla prima rata.

In relazione alla dichiarazione, il MEF ha precisato che i soggetti esonerati causa Covid al versamento dell’imposta nel 2020, devono presentare la dichiarazione IMU barrando la casella Esenzione. Tale obbligo dichiarativo non dovrebbe essere previsto una volta che l’esenzione stessa viene meno. Gli enti non commerciali, invece, devono presentare la dichiarazione ogni anno, in base a quanto previsto dall’art. 1, comma 770, Legge n. 160/2019.
Per quanto riguarda il calcolo dell’importo relativo alla prima rata, nel caso di un immobile acquistato il 1° giugno 2021, l’acconto da versare entro il 16 giugno, deve essere proporzionato a 1 mese di possesso e non deve essere parametrata al 50% del calcolo dell’imposta dell’anno precedente (aspetto già affrontato con Circolare n. 1/2020 del Dipartimento delle Finanze).

Fonte SEAC spa