Archivi Giornalieri: Giugno 1, 2021

Oneri di contabilizzazione in capo alle Onlus: Cassazione

Con Sentenza 17 maggio 2021, n. 19163, la Corte di Cassazione ha ribadito che, anche per gli enti che non svolgono attività commerciale sono previsti, secondo quanto disciplinato dal D.P.R. n. 600/1973 recante disposizioni comuni in materia di accertamento delle imposte sui redditi, specifici oneri di contabilizzazione.In particolare, l’art. 20-bis prevede che le Onlus, a pena di decadenza dei benefici fiscali previsti per esse, debbano, in relazione all’attività complessivamente svolta: redigere scritture contabili con periodicità, in modo da delineare le operazioni poste in essere in ogni periodo di gestione;rappresentare con adeguatezza in un apposito documento, da redigere entro quattro mesi dalla chiusura dell’esercizio annuale, la situazione patrimoniale, economica e finanziaria dell’organizzazione, distinguendo le attività direttamente connesse da quelle istituzionali;conservare le stesse scritture e la relativa documentazione per un periodo non inferiore a […]

Omesso versamento IVA da parte del liquidatore: Cassazione

Con Sentenza 21 maggio 2021, n. 20188, la Corte di Cassazione ha sancito che il liquidatore di una società risponde del reato di omesso versamento dell’IVA dichiarata e non versata dall’amministratore cui è chiamato a subentrare.La Corte di Cassazione, infatti, ha chiarito che il soggetto che subentra nella carica di liquidatore di una società di capitali, dopo la presentazione della dichiarazione di imposta, ma prima della scadenza del versamento, qualora ometta di versare le somme dovute risultanti dalla dichiarazione annuale IVA, risponde del reato di omesso versamento dell’IVA. Fonte SEAC spa

Notifica ad un indirizzo PEC errato: Cassazione

Con Ordinanza 26 maggio 2021, n. 14576, la Corte di Cassazione ha ribadito che, nel processo tributario, la comunicazione della data di udienza, ai sensi dell’art. 31, D.Lgs n. 546/1992, assume un’essenziale funzione di garanzia del diritto di difesa e del principio del contraddittorio. L’omessa comunicazione alle parti, almeno trenta giorni prima, dell’avviso di fissazione dell’udienza di discussione, determina pertanto la nullità della decisione pronunciata. Nel caso di specie, oltretutto, la Commissione Tributaria Regionale aveva notificato l’avviso di trattazione della pubblica udienza, innanzi alla Commissione stessa, ad un indirizzo PEC non coincidente con quello indicato dalla parte ricorrente come utile per le notificazioni in suo favore. Fonte SEAC spa

Nuovi termini per il 730/4

Sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate, nella sezione FAQ, sono stati illustrati i nuovi termini relativi agli adempimenti collegati al 730 (da presentare entro il 30 settembre), influenzati dalle proroghe alla presentazione della Cu  e del 730 precompilato, determinate dal periodo emergenziale.L’Agenzia ha infatti stabilito al 21 giugno il giorno in cui saranno messi a disposizione del sostituto d’imposta i modelli 730/4 relativi ai modelli 730 inviati dai Caf e dai professionisti abilitati nonché quelli presentati dai contribuenti direttamente via web; a partire dalla prima decade di luglio Caf e professionisti avranno a disposizione la ricevuta attestante la disponibilità dei 730-4 ai  sostituti d’imposta.Inoltre, i sostituti d’imposta avranno la possibilità di presentare i “dinieghi”, qualora non siano tenuti al conguaglio del saldo […]