Commercialista inadempiente, sanzionato il contribuente: Cassazione

Con Ordinanza 6 maggio 2021, n. 11958, la Corte di Cassazione ha chiarito che grava sul contribuente il pagamento delle sanzioni fiscali per omesso versamento delle imposte, quando è stato omesso, per negligenza, il controllo sull’operato del professionista a cui è stato affidato l’incarico di effettuare gli adempimenti contabili e dichiarativi.
La Suprema Corte precisa, infatti, che il contribuente non assolve agli obblighi tributari con il mero affidamento ad un commercialista del mandato a trasmettere in via telematica la dichiarazione all’Agenzia delle Entrate, essendo tenuto a vigilare affinché tale mandato venga puntualmente adempiuto; la responsabilità del contribuente è esclusa solo in caso di comportamento fraudolento del professionista, finalizzato a mascherare il proprio inadempimento.

Fonte SEAC spa