Archivi Giornalieri: Maggio 19, 2021

Gruppo IVA e divieto di compensazione orizzontale: interpello

Con Risposta ad Interpello 19 maggio 2021, n. 355, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che il divieto di compensazione orizzontale, previsto nel regime del Gruppo IVA dall’art. 4, comma 3, Decreto Ministeriale 6 aprile 2018, opera con riguardo a tutti i partecipanti al gruppo, compreso il rappresentante (soggetto appartenente al gruppo diverso dai partecipanti).La struttura del Gruppo IVA, infatti, impedisce la compensazione con debiti e crediti maturati in capo ad un diverso soggetto, benché partecipante al gruppo e ancorché detto soggetto rivesta il ruolo di rappresentante. Fonte SEAC spa

IVA su servizi didattici da enti certificatori con sede in UK

Con Consulenza giuridica 18 maggio 2021, n. 6, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla corretta registrazione, e ai relativi adempimenti, connessi all’acquisto di servizi per la certificazione delle competenze in lingua inglese, resi da soggetti con sede in Gran Bretagna. Secondo l’Agenzia delle Entrate, l’esenzione IVA, ai sensi dell’art. 10, primo comma, n. 20), D.P.R. n. 633/1972, si applica unicamente alle prestazioni che vengono rese da scuole, istituti od altri organismi con gli specifici requisiti soggettivi ed oggettivi richiesti, e non anche alle cessioni di beni ed alle prestazioni di sevizi effettuate nei confronti degli stessi.  Di conseguenza le prestazioni ricevute dagli enti certificatori inglesi non possono considerarsi esenti da IVA […]

Test e prestazioni Covid-19: esenzione IVA fino al 2022

Con Risposta ad Interpello 18 maggio 2021, n. 354, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti circa l’esenzioneIVA di strumentazioni e prestazioni relative alla diagnostica per Covid-19. In particolare, l’Agenzia ha specificato che tra la “strumentazione per diagnostica per COVID-19” di cui al numero 1-ter.1, Tabella A, Parte II-bis, Decreto IVA, per il 2021 e il 2022 sono esenti dall’IVA soltanto le cessioni dei “dispositivi medico-diagnostici in vitro della COVID-19 conformi ai requisiti applicabili di cui alla Direttiva 98/79/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 27 ottobre 1998, o al Regolamento (UE) 2017/746 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 5 aprile 2017“. Per quanto concerne le «prestazioni di servizi strettamente connesse» agli strumenti […]

Prestazioni educative esenti IVA, nuovi chiarimenti: Consulenza giuridica

Con Consulenza giuridica 18 maggio 2021, n. 7, l’Agenzia delle Entrate ha fornito alcuni chiarimenti in merito all’esonero dagli adempimenti IVA applicabile, per opzione, da parte degli enti fornitori di corsi di istruzione e formazione.In particolare, in caso di opzione per l’esonero l’ente può: annotare i corrispettivi incassati nel libro giornale,  non avendo l’obbligo di tenere il registro IVA vendite;rilasciare “Quietanza di pagamento” come giustificativo del corrispettivo, apponendovi una marca da bollo da € 2 per importi superiori a € 77,47. L’ente resta tenuto: al rilascio di fattura elettronica, qualora sia richiesta dal cliente prima del pagamento;alla registrazione degli acquisti;all’osservanza degli obblighi IVA ordinari per le altre operazioni imponibili effettuate. L’Agenzia ricorda inoltre che la prestazione didattica con obbligo di certificazione va documentata, ai sensi dell’articolo 21 o 21-bis, Decreto IVA, […]