Esenzione IVA per oro da investimento: Consulenza giuridica

Con Consulenza giuridica 13 aprile 2021, n. 4, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito all’applicabilità del regime di esenzione IVA, ex art. 10, comma 1, n. 11, D.P.R. n. 633/1972, alla cessione di oro da investimento.
L’Agenzia delle Entrate ha precisato che l’esenzione IVA si applica al solo oro che possiede determinate caratteristiche di forma, peso e purezza (forma di lingotti o placchette, peso superiore a un grammo, purezza pari o superiore o 995 millesimi). Se manca anche soltanto una delle proprietà richieste, l’oro deve considerarsi industriale e non da investimento e, quindi, la relativa cessione è imponibile con l’obbligo di assolvimento dell’IVA da parte del cessionario soggetto passivo mediante l’applicazione del reverse charge, ex articolo 17, comma 5, D.P.R. n. 633/1972.

fonte SEAC spa