Codici tributo per ulteriore regime agevolato lavoratori impatriati

Con Risoluzione 15 aprile 2021, n. 27, sono stati istituiti i codici tributo per il versamento, tramite il modello F24, degli importi per l’adesione alla proroga per gli ulteriori cinque periodi d’imposta del regime speciale agevolato di cui all’articolo 16, comma 3-bis, D.Lgs.  n. 147/2015, previsto per i lavoratori impatriati. I soggetti possono optare per l’applicazione di tale regime versando un importo del 10 o del 5% dei redditi di lavoro autonomo prodotto in Italia, entro il 30 giugno dell’anno successivo a quello di conclusione del primo periodo di fruizione dell’agevolazione.

Per consentire il versamento degli importi sopra indicati, sono stati istituiti i seguenti codici tributo:

  • “1860” denominato “Importo dovuto (10 per cento) per l’adesione al regime agevolato di cui all’art. 5, co. 2-bis, lett. a), del D.L n. 34/2019”;
  • “1861” denominato “Importo dovuto ( 5 per cento ) per l’adesione al regime agevolato di cui all’art. 5, co. 2-bis, lett. b), del D.L. n. 34/2019”.

Si ricorda che i soggetti, il cui primo periodo di fruizione è terminato il il 31 dicembre 2020, effettuano il versamento entro il 30 agosto 2020 (ossia entro 180 giorni dalla pubblicazione del Provvedimento 3 marzo 2021).

fonte SEAC spa