Archivi Giornalieri: Aprile 14, 2021

Invio telematico delle dichiarazioni e visto di conformità: Interpello

Con Risposta ad Interpello 13 aprile 2021, n. 245, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito la procedura da seguire, da parte di uno studio associato, in caso di trasmissione telematica delle dichiarazioni e apposizione del visto di conformità. Nel caso in esame, l’Agenzia precisa che l’associazione dei professionisti, composta da avvocati (in prevalenza) e da commercialisti, non può apporre il visto di conformità e nemmeno inviare dichiarazioni vistate poiché tale associazione multidisciplinare non rientra tra i soggetti abilitati individuati ex art. 3, comma 3, lett. a) e b), Dpr n. 322/1998. In ogni caso il visto di conformità sarà di pertinenza dei singoli professionisti abilitati. Diversamente, per l’invio telematico delle dichiarazioni i commercialisti soci possono utilizzare la società di […]

Esenzione IVA per oro da investimento: Consulenza giuridica

Con Consulenza giuridica 13 aprile 2021, n. 4, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito all’applicabilità del regime di esenzione IVA, ex art. 10, comma 1, n. 11, D.P.R. n. 633/1972, alla cessione di oro da investimento.L’Agenzia delle Entrate ha precisato che l’esenzione IVA si applica al solo oro che possiede determinate caratteristiche di forma, peso e purezza (forma di lingotti o placchette, peso superiore a un grammo, purezza pari o superiore o 995 millesimi). Se manca anche soltanto una delle proprietà richieste, l’oro deve considerarsi industriale e non da investimento e, quindi, la relativa cessione è imponibile con l’obbligo di assolvimento dell’IVA da parte del cessionario soggetto passivo mediante l’applicazione del reverse charge, ex articolo 17, comma 5, D.P.R. […]

Redditi da pensione di fonte estera: imposta sostitutiva IRPEF

Con Risposta ad Interpello 14 aprile 2021, n. 244, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla fruibilità del regime di imposizione sostitutiva dell’IRPEF, di cui all’ art. 24-ter, TUIR , previsto per le persone fisiche titolari di redditi da pensione di fonte estera, relativamente a talune polizze sottoscritte con una società assicurativa.A tal riguardo, l’Agenzia delle Entrate, richiamando quanto disposto dall’ art. 49, comma 2, lettera a), TUIR , che equipara ai redditi di lavoro dipendente le pensioni di ogni genere e gli assegni ad essi equiparati, evidenzia che le polizze sottoscritte non hanno finalità previdenziale, volte a garantire all’iscritto una pensione integrativa, nella forma di rendita o di capitale,  pertanto non sono riconducibili nell’ambito dei redditi di cui all’art. 49, comma 2, lett. a), […]