Contributo per soggetti IVA in Comuni montani: nuova finestra temporale

Con Provvedimento 5 febbraio 2021, l’Agenzia delle Entrate, in attuazione delle disposizioni di cui all’art. 60, comma 7-sexies, D.L. n. 104/2020 ha riaperto la possibilità di richiedere il contributo per gli operatori IVA che hanno domicilio fiscale o sede operativa nel territorio dei Comuni colpiti da eventi calamitosi ancora in atto al 31 gennaio 2020 (data di dichiarazione dell’emergenza Covid-19), classificati come totalmente montani: sono infatti stati disposti una nuova finestra temporale, un modello e relative istruzioni per richiedere il contributo a fondo perduto di cui all’articolo 25, D.L. n. 34/2020, per i soggetti che non avevano presentato domanda nel periodo stabilito (15 giugno – 13 agosto 2020).

Dal 10 al 24 febbraio 2021, i soggetti interessati possono procedere all’invio del modulo avvalendosi della procedura web disponibile nell’area riservata del portale “Fatture e Corrispettivi“.

Il contributo, la cui entità dipende dal rapporto tra il limite complessivo di spesa stabilito per norma e l’ammontare dei contributi relativi alle istanze accolte, verrà erogato sul c/c indicato nell’istanza. Si ricorda che possono accedere a tale contributo solo i soggetti le cui attività sono state avviate precedentemente al 1° maggio 2020.

fonte SEAC spa