Contributo Nuova Sabatini erogato in un’unica soluzione: Circolare MISE

Con Circolare 10 febbraio 2021, n. 434 , il MISE ha fornito chiarimenti in merito alle modalità di applicazione dell’ erogazione del contributo c.d. “Nuova Sabatini” in un’unica soluzione, prevista dall’articolo 1, comma 95, Legge di Bilancio 2021.

In particolare, a decorrere dal 2021 il contributo statale sarà erogato in un’unica soluzione, indipendentemente dall’importo del finanziamento deliberato. In attuazione di tale previsione normativa, il MISE ha provveduto a fornire precisazioni applicative sulle modalità di erogazione del contributo, confermando che tali novità sono valide per le domande presentate dalle imprese alle banche e agli intermediari finanziari a partire dal 1°gennaio 2021 (data di entrata in vigore della Legge di Bilancio 2021):

Inoltre, è stato precisato che anche per le domande presentate:

  • dal 1° maggio 2019 e fino al 16 luglio 2020, in presenza di un finanziamento deliberato di importo non superiore a 100 mila euro (art. 20, comma 1, lettera b), D.L. 30 aprile 2019, n. 34);
  • dal 17 luglio 2020 e fino al 31 dicembre 2020, in presenza di un finanziamento deliberato di importo non superiore a 200 mila euro (art. 39, comma 1, D.L. 16 luglio 2020, n. 76);

spetta l’erogazione in un’unica soluzione. Tuttavia, in assenza delle condizioni sopraelencate, per le domande trasmesse anteriormente all’1 gennaio 2021, il contributo continua ad essere erogato in quote annuali, entro il sesto anno di ultimazione dell’investimento.

fonte SEAC spa