Acquisto autovettura e documento attestante la disabilità: Interpello

Con Risposta ad Interpello 1° febbraio 2021, n. 69, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alle agevolazioni spettanti per i portatori di handicap in caso di acquisto di un’autovettura.

Nel caso di specie, il contribuente ha effettuato l’acquisto senza richiedere la riduzione dell’aliquota IVA perché non ancora in possesso dell’idonea documentazione, ed, una volta ottenutala, ha chiesto conferma della possibilità per il rivenditore di emettere nota di credito, e conseguentemente di ottenere il rimborso delle imposte pagate per la trascrizione sui passaggi di proprietà e dell’imposta di bollo.

Secondo l’Agenzia il venditore ha la facoltà di emettere una nota di variazione in diminuzione ai sensi dell’articolo 26, comma 2, D.P.R. n. 633/1972, nel termine di un anno dall’effettuazione dell’operazione imponibile; essendo trascorso tale termine, la società venditrice ha la facoltà di richiedere il rimborso ai sensi dell’articolo 30-ter, D.P.R. n. 633/1972 entro il termine di due anni dal versamento o dal verificarsi del presupposto per la restituzione.

fonte SEAC spa