IVA del 10% agli impianti di produzione e reti di distribuzione calore-energia

Con Risposta ad Interpello 14 dicembre 2020, n. 582, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito all’aliquota IVA applicabile agli impianti di produzione e reti di distribuzione calore-energia derivanti dal processo di smaltimento e termovalorizzazione dei rifiuti.

L’Agenzia ha precisato che all’impianto di cogenerazione calore-energia ad alto rendimento è applicabile l’aliquota IVA agevolata del 10%. Infatti, possono godere dell’IVA agevolata:

  • gli impianti di produzione e reti di distribuzione calore-energia e di energia elettrica da fonte solare fotovoltaica ed eolica ex n. 127-quinquies), Tabella A, Parte III, D.P.R. n. 633/1972;
  • i beni, escluse materie prime e semilavorate, forniti per la costruzione dell’impianto e acquistati da soggetti che rilasciano, sotto propria responsabilità, un’apposita dichiarazione al cedente dalla quale risulti che i beni acquistati sono destinati ad essere impiegati per l’installazione o costruzione dell’impianto stesso, ex n. 127-sexies), Tabella A, Parte III, D.P.R. n. 633/1972;
  • i contratti di appalto aventi per oggetto l’ampliamento di impianti di produzione e reti di distribuzione calore-energia in quanto l’ampliamento va considerato come una nuova “parziale” costruzione.

fonte SEAC spa