Esenzione IVA per terapia assistita con animali: Risposta ad interpello

Con Risposta ad interpello 27 novembre 2020, n. 560, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che le prestazioni di terapia assistita con animali rese da un’associazione autorizzata rientrano tra le ipotesi di esenzione da IVA ex art. 10, comma 1, n. 27-ter, D.P.r. n. 633/1972 previste per le attività socio-sanitarie svolte nei confronti di determinati soggetti disagiati, qualora tale associazione per caratteristiche e statuto sia qualificabile come ente con finalità di assistenza sociale e possieda i requisiti fissati dalle linee guida stabilite in materia.

L’esenzione si applica per le sole prestazioni di terapia assistita con animali rese nei confronti dei soggetti indicati dal citato n. 27-ter, purché muniti di prescrizione medica dalla quale risulta la necessità della prestazione sanitaria funzionale alla tutela della salute.

fonte SEAC spa