Cessione terreno non edificabile da parte di imprenditore agricolo

Con Risposta ad Interpello 27 novembre 2020, n. 561, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti sulla normativa applicabile in caso di cessione di terreno non edificabile da parte di imprenditore agricolo.

Con Risposta ad Interpello 27 novembre 2020, n. 561, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti sulla normativa applicabile in caso di cessione di terreno non edificabile da parte di imprenditore agricolo.

In particolare, l’amministrazione finanziaria ritiene che, nel presupposto che la cessione in esame abbia ad oggetto un’area non suscettibile di utilizzazione edificatoria, secondo gli strumenti urbanistici vigenti al momento della cessione, la cessione della particella fondiaria, nella consistenza delimitata con il suddetto piano di frazionamento, non generi plusvalenzaatteso che la stessa è stata ricevuta per donazione e il donante, prima della donazione, è stato proprietario della stessa per un periodo superiore a cinque anni.

In particolare, l’amministrazione finanziaria ritiene che, nel presupposto che la cessione in esame abbia ad oggetto un’area non suscettibile di utilizzazione edificatoria, secondo gli strumenti urbanistici vigenti al momento della cessione, la cessione della particella fondiaria, nella consistenza delimitata con il suddetto piano di frazionamento, non generi plusvalenzaatteso che la stessa è stata ricevuta per donazione e il donante, prima della donazione, è stato proprietario della stessa per un periodo superiore a cinque anni.

fonte SEAC spa