Transfer pricing: definita la documentazione che salva dalle sanzioni

Con Provvedimento 23 novembre 2020, l’Agenzia delle Entrate ha definito la documentazione idonea a consentire il riscontro della conformità al principio di libera concorrenza delle condizioni e dei prezzi di trasferimento (transfer pricing) praticati dalle imprese multinazionali.

In particolare tale documentazione consente, ai sensi dell’art. 1, comma 6, e dell’art. 2, comma 4-ter, D.Lgs. n. 471/1997, di beneficiare della non applicazione delle sanzioni per infedele dichiarazione.

Il presente Provvedimento sostituisce il Provvedimento 29 settembre 2010 prot. n. 137654.

fonte SEAC spa