Riduzione IVA per importazione beni anti Covid-19: Circolare Dogane

Con Circolare 26 novembre 2020, n. 45, l’Agenzia delle Dogane ha fornito ulteriori chiarimenti in riferimento all’art. 124, D.L. n. 34/2020, con il quale è stata disposta a regime l’aliquota IVA al 5% per le cessioni dei beni necessari al contenimento dell’emergenza sanitaria da Covid-19, nonché l’esenzione, con mantenimento della possibilità di detrazione dell’IVA sui relativi acquisti, per le medesime operazioni effettuate fino al 31 dicembre 2020.

Il documento di prassi fornisce alcune delucidazioni conseguenti ai chiarimenti forniti in merito dall’Agenzia delle Entrate con Circolare 15 ottobre 2020, n. 26 e dalle successive risposte ad interpello, in merito a:

  • importazioni di articoli di abbigliamento protettivo;
  • la relazione tra le cessioni di beni esenti IVA e la Decisione UE di consentire le importazioni in franchigia IVA;
  • la proposta di Direttiva della Commissione UE, attualmente in discussione presso le Istituzioni Unionali, volta a consentire agli Stati Membri la possibilità di introdurre, con proprie norme primarie, un regime di esenzione IVA o di applicazione di una aliquota IVA ridotta alle forniture di vaccini Covid-19 ed a tutti i servizi ad essi strettamente connessi;
  • le importazioni di vaccini anti-influenzale per la stagione 2020-2021.

fonte SEAC spa