Istituzione codici tributo per versamento di somme dovute in relazione ad atti privati e ridenominazione codici: Risoluzione

Con Risoluzione 19 novembre 2020, n. 73, l’Agenzia delle Entrate ha istituito nuovi codici tributo per il versamento delle imposte di bollo e di registro, nonché dei relativi interessi e sanzioni, in relazione alla registrazione degli atti privati, ai sensi del D.P.R. n. 131/1986:

  • 1555” denominato “ATTI PRIVATI – Imposta ipotecaria”;
  • 1556” denominato “ATTI PRIVATI – Imposta catastale“;
  • 1557” denominato “ATTI PRIVATI – Sanzione imposte ipotecarie e catastali – Ravvedimento“.

Nel medesimo documento, l’Amministrazione finanziaria ha provveduto a ridenominare i codici tributo istituiti con Risoluzioni n. 16/2016 e n. 57/2018 per consentire il versamento delle somme dovute a seguito degli avvisi di liquidazione emessi dalla stessa Agenzia in relazione alla registrazione degli atti privati:

  • A140” ridenominato “ATTI PRIVATI – ATTI GIUDIZIARI – SUCCESSIONI Imposta ipotecaria – somme liquidate dall’ufficio“;
  • A141” ridenominato “ATTI PRIVATI – ATTI GIUDIZIARI – SUCCESSIONI Imposta catastale – somme liquidate dall’ufficio“;
  • A149” ridenominato “ATTI PRIVATI – ATTI GIUDIZIARI – SUCCESSIONI Sanzione Imposte catastali e ipotecarie – somme liquidate dall’ufficio“.

fonte SEAC spa