Accesso al Superbonus 110% per un frontaliere svizzero: Interpello

Con Risposta ad Interpello 19 ottobre 2020, n. 486, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla fruibilità del Superbonus 110% da parte di un frontaliere svizzero.

In particolare, il contribuente:

  • risiede in un Comune italiano ubicato entro i 20 km dal confine elvetico, in una casa di cui è comproprietario al 50% con la moglie (fiscalmente a suo carico);
  • svolge attività lavorativa in Svizzera, ivi tassata in via esclusiva, in base all’art. 1, dell’Accordo tra Italia e Svizzera.

L’Agenzia precisa che il frontaliere svizzero, pur non producendo redditi da lavoro in Italia, è titolare di un reddito fondiario in Italia, derivante dalla comproprietà della casa ubicata in territorio italiano, e può, quindi, in presenza dei requisiti di cui all’art. 119, D.L. n. 34/2020, accedere al Superbonus 110%.

Si precisa inoltre che in mancanza di un’imposta lorda sulla quale operare la detrazione del 110%, il contribuente può optare per una delle modalità alternative alla detrazione dall’imposta (cessione del credito o sconto in fattura), come disposto dall’art. 121, Decreto Rilancio.

fonte SEAC spa