Archivi Giornalieri: Ottobre 27, 2020

Immobile in Italia e lavoro all’estero: fruibilità Superbonus 110%

Con Risposta ad Interpello 27 ottobre 2020, n. 500, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla fruibilità del Superbonus 110% (ex art. 119, D.L. n. 34/2020) per gli interventi effettuati da un contribuente che: è proprietario di un’unità immobiliare, in un condominio, in Italia;è iscritto all’AIRE;non produce reddito in Italia, lavorando all’estero. L’Agenzia delle Entrate precisa che il residente all’estero, proprietario di un immobile in Italia all’interno di un condominio e titolare del relativo reddito fondiario, può accedere al Superbonus 110%. In mancanza di un’imposta lorda sulla quale operare la detrazione, il soggetto può optare per una delle modalità alternative alla detrazione previste dall’art. 121, D.L. n. 34/2020, ovvero: la cessione del credito;lo sconto in fattura. […]

Regime di non imponibilità IVA per servizi nei porti: Risposta ad interpello

Con Risposta ad interpello 27 ottobre 2020, n. 501, l’Agenzia delle Entrate si è espressa sull’applicabilità del regime di non imponibilità IVA ex articolo 9, comma 1, n. 6), D.P.R. n. 633/1972, per attività di servizi nei porti, nel caso in cui l’istante sottoscriva un’Associazione temporanea di imprese e dei contratti di subappalto coi fornitori, alle prestazioni rese dalla Capogruppo dell’ATI al committente. Secondo l’Agenzia la non imponibilità IVA è applicabile se le prestazioni disciplinate dai vari contratti stipulati tra i diversi soggetti coinvolti nell’intervento rientrano tra quelle di cui al citato articolo 9, comma 1, numero 6), indipendentemente dal numero di passaggi che possono intercorrere tra i vari soggetti. fonte SEAC spa

Bonus mobilità: al via i rimborsi

Il Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare rende noto che dal prossimo 3 novembre 2020, è operativa la procedura di richiesta del cd. bonus mobilità previsto dal D.L. n. 34/2020, nell’area dedicata “Bonus mobilità 2020”. I soggetti che hanno già comprato un mezzo (entro il 2 novembre) potranno quindi chiedere il rimborso sul prezzo della quota agevolata presentando la fattura o lo scontrino parlante. Diversamente, chi non ha ancora effettuato l’acquisto, dal 3 novembre 2020 al 31 dicembre 2020 potrà acquistare beni e servizi esclusivamente presso gli esercenti accreditati, il cui elenco è disponibile sull’applicazione web e richiedere la generazione del “buono mobilità digitale” da utilizzare per ottenere lo sconto presso tali esercizi fonte SEAC spa