Archivi Giornalieri: Ottobre 15, 2020

Aghi e provette sterili: regime IVA applicabile

Con Risposta ad Interpello 14 ottobre 2020, n. 470, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito al regime IVA applicabile alla cessione di strumentazione per accesso vascolare, ovvero aghi e provette sterili, anche qualora essi non siano utilizzati esclusivamente per il contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid-19. L’art. 124, D.L. n. 34/2020, ha previsto l’esenzione IVA (consentendo però il diritto alla detrazione in capo al cedente) per le cessioni, effettuate entro il 31 dicembre 2020, di determinati beni indicati in maniera tassativa e considerati necessari per il contenimento e la gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19. Le cessioni dei medesimi beni, effettuate successivamente, invece, sono assoggettate ad aliquota IVA del 5%. Tra i beni previsti dall’art. 124 del Decreto […]

Regime agevolato IVA ex art. 124, Decreto Rilancio: Circolare

Con Circolare 15 ottobre 2020, n. 26, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito all’applicazione dell’art. 124, D.L. n. 34/2020, relativo alla disciplina IVA agevolata per l’acquisto dei beni (elencati in via tassativa) considerati necessari per il contenimento e la gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, ovvero all’esenzione IVA fino al 31 dicembre 2020 (con diritto alla detrazione dell’imposta in capo al cedente);all’applicazione dell’aliquota ridotta al 5% a partire dal 1° gennaio 2021. In particolare, l’Agenzia ha chiarito che il regime IVA agevolato si applica, tra l’altro, all’acquisto di: termometri per la misurazione della temperatura corporea, inclusi i termoscanner;mascherine chirurgiche, Ffp2 e Ffp3, mascherine riutilizzabili vendute con filtro e filtri singoli (essendo il filtro elemento principale della mascherina);distributori di disinfettanti […]

Via libera della Privacy al programma “Cashback”

Con Provvedimento 13 ottobre 2020, n. 179 il Garante della privacy ha espresso parere positivo sulla schema di Regolamento MEF che definisce il funzionamento del Programma di rimborso in denaro (c.d. “cashback“) a favore dei consumatori che effettuano acquisti con strumenti di pagamento elettronici. Il Garante precisa che dovranno però essere adottate precise misure a garanzia dei dati personali, che non dovranno essere utilizzati per finalità diverse da quelle del rimborso. Il Garante si riserva inoltre la facoltà di operare un successivo riscontro sulle caratteristiche dell’app IO, attraverso cui è possibile aderire al programma. fonte SEAC spa